Laboratorio tattile “Il Mondo fra le mani”

Arlino ha finanziato una borsa di studio che ha visto la realizzazione del progetto intitolato “Il Mondo fra le mani”, laboratorio di modellazione della creta che possiede un alto valore didattico e pedagogico.

Come potete vedere dalle fotografie, le attività che vengono proposte, tengono in considerazione il grado di disabilità visiva, le condizioni psicomotorie, cognitive ed emotive del bambino sebbene vengano presentate in chiave ludica per divertire e non stancare il bambino stesso.

Attraverso la verifica tangibile delle acquisizioni avvenute durante le fasi di lettura tattile dell’oggetto da esplorare,  e poi riprodurre, si può capire quanta autonomia ha il paziente, il suo livello di comprensione e di apprendimento della forma e il grado di restituzione dell’immagine mentale in rappresentazione plastica.

Gli obiettivi che il laboratorio si prefigge sono molteplici, fra i quali sviluppare le abilità di esplorazione, di manipolazione con l’esercizio dei sensi residui, collegando quello che viene toccato ad una specifica terminologia per esprimere qualità e sensazioni; favorire la coordinazione udito-mano e occhio-mano nel caso di bambini ipovedenti; sviluppare la motricità fine e lo sviluppo della bimanualità.

Selene Carboni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *